CATEGORIE
Minicentraline (1)
Resistenze elettriche (1)

ARCHIVIO
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
aprile 2011

Gnali Bocia: progettazione di raccordi in ottone

I raccordi in ottone sono utilizzati come connessione tra più elementi, permettendo il flusso di materia allo stato liquido o gassoso

I raccordi in ottone sono progettati, collaudati e commercializzati da Gnali Bocia, che ne segue tutte le caratteristiche e scarta qualsiasi componente che presenti minimi difetti sia superficiali che micro strutturali.
I materiali di cui sono composti i raccordi è l’ottone, una lega metallica composta da rame e zinco. L’importanza dell’ottone è dovuta alla combinazione unica di proprietà in unione ai bassi costi di fabbricazione, anche inferiori all’acciaio, che rendono conveniente l’utilizzo dell’ottone per la progettazione di raccordi.
Le tipologie di leghe di ottone sono differenti e variano in base ai tenori di elementi di lega addizionati. Generalmente la percentuale di zinco all’interno della lega non supera mai il 50 % poiché all’aumentare dello zinco si formano leghe con fasi differenti, cioè con microstrutture e caratteristiche profondamente discordanti tra loro: un eccesso di zinco può portare alla formazione di una fase chiamata “fase gamma” che dal punto di vista progettuale è assolutamente sconveniente.
Esistono anche altre tipologie di ottoni utilizzati per i raccordi, tra queste vengono ricordati gli ottoni al piombo, chiamati così per l’utilizzo in percentuali medie del 3 % di piombo. Questo elemento favorisce la lavorazione alle macchine utensili, poiché il Pb si dispone lungo i bordi grani della lega – i bordi delle miscro strutture formatesi – facilitandone la rottura.
Altre tipologie di ottoni che possono essere utilizzati per la progettazione di raccordi includono differenti elementi di lega, come ad esempio il manganese, il ferro, lo stagno, l’alluminio, il nichel e il silicio. Come tutti gli elementi di lega è importante rispettare determinate percentuali in modo da ottenere raccordi con caratteristiche che più si avvicinano a quelle desiderate.
 

23/01/2013


Vedi anche
23/04/2013 Differenti tipologie di raccordi in ottone La produzione e la commercializzazione di raccordi in ottone in Italia e all'estero ad opera di Gnali Bocia

23/04/2014 Gli ottoni utilizzati per i rubinetti per gas Per la progettazione di rubinetti per gas vengono impiegati ottoni con percentuali di elementi di lega e caratteristiche variabili.

23/10/2013 I raccordi in ottone di Gnali Bocia Raccordi in ottone: l'ottone è una lega utilizzata per costruire raccordi destinati all'industria idraulica in generale

23/03/2019 Raccordi in ottone: la scelta della lega

23/08/2013 I materiali di cui sono costituiti i collettori di riscaldamento I collettori per riscaldamento vengono progettati utilizzando materiali come l'ottone unito con definite percentuali di elementi di lega


I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano 'prodotto editoriale'.