CATEGORIE
Minicentraline (1)
Resistenze elettriche (1)

ARCHIVIO
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
aprile 2011

La norma UNI-CIG 7129 e i tubi flessibili per acqua

Per poter essere commercializzati secondo un'adeguata certificazione di fabbricazione, i tubi flessibili per acqua devono rispettare la norma UNI CIG 7129

Nella progettazione e costruzione di impianti idrici si utilizzano molto spesso tubi flessibili per acqua, ovvero tubi che si possono adattare a diversi regimi e configurazioni. Generalmente questi tubi devono rispettare la normativa UNI CIG 7129 per la commercializzazione in tutto il mondo: Gnali Bocia, infatti, ha deciso di adottare questa norma per la realizzazione ed esportazione dei suoi prodotti.
Essendo una norma principalmente riferita ad impianti che trattano gas combusti, la normativa non fa diretto riferimento ai tubi flessibili ma comprende anche la loro fabbricazione e disposizione in esercizio. Ciò che viene specificato all’interno della normativa è che i tubi flessibili per l’acqua devono essere messi in opera longitudinalmente senza alcuna saldatura e con caratteristiche non inferiori rispetto alla normativa UNI 8863.

Cosa prescrive la normativa UNI 8863?

La norma UNI 8863, successivamente sostituita dalla norma UNI EN 10255, prescrive tutte le caratteristiche principali dei tubi in acciaio senza saldatura: le dimensioni, le masse, le tolleranze, la composizione chimica, il metodo di fornitura e tanti altri aspetti connessi. Per questo motivo è strettamente collegata alla normativa UNI CIG 7129 e a sua volta si collega alla norma ISO 7/1 per le filettature.

Cosa prescrive la normativa ISO 7/1?

La normativa ISO 7/1 concerne le caratteristiche principali dei filetti da utilizzare per il collegamento dei tubi in acciaio senza saldatura: forma, dimensione, tolleranze e designazione sono i principali, ma non sono gli unici aspetti considerati. Infatti, la normativa mira anche a descrivere i materiali da utilizzare sul filetto per garantire una tenuta efficace del fluido in pressione:
- Canapa: pianta naturale da cui è possibile estrarre un materiale adatto per la tenuta e già utilizzato anche sui primi modelli di automobili come materiale portante;
- Mastice: è un tipo di colla liquida che si origina a partire da una resina e non indurisce mai completamente, mostrandosi adatto per applicazioni che richiedono una certa flessibilità.
- Nastri di Politetrafluoroetilene (PTFE): è un materiale polimerico ad elevate prestazioni che è maggiormente conosciuto con il nome commerciale “Teflon”. Presenta ottime caratteristiche di resistenza termica e chimica, oltre a proprietà antiusura e un bassissimo coefficiente di attrito.
Sono, invece, da escludere altri materiali quali biacca, minio e altri simili che non si prestano in maniera corretta alla funzione richiesta.

E’, quindi, possibile vedere come la norma UNI CIG 7129 sia interconnessa con altre norme non secondarie come la UNI 8863 e la ISO 7/1 che vanno a specificare alcuni aspetti fondamentali per la realizzazione e la messa in opera dei tubi flessibili per l’acqua. Seguire la norma e tutto ciò che concerne ad essa rappresenta il modo migliore per evitare che ci siano problemi di cedimento con conseguenze sulla sicurezza degli impianti e delle persone coinvolte.

10/10/2020


Vedi anche
10/04/2020 Tubi flessibili per acqua in acciaio inox estensibili Tubi flessibili per acqua estensibili fino al doppio della loro lunghezza iniziale come previsto dalla UNI CIG 7129

10/07/2020 La UNI-CIG 7129 permette ancora l'utilizzo di tubi flessibili per acqua allungabili Solo i tubi flessibili per acqua possono ancora avere la possibilità di essere stesi contrariamente a quanto succede nel campo del gas.

10/05/2013 I tubi flessibili nel settore idraulico Gnali Bocia produce e commercializza componenti idraulici come i tubi flessibili

10/05/2015 FL289 la serie di tubi flessibili per acqua Una gamma completa di tubi flessibili per acqua per soddisfare ogni esigenza degli installatori

10/09/2017 Tubi flessibili per acqua corrugati in acciaio Realizzati in acciaio inox corrugato i tubi flessibili per acqua soddisfano la norma UNI CIG 7129


I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano 'prodotto editoriale'.