CATEGORIE
Minicentraline (1)
Resistenze elettriche (1)

ARCHIVIO
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
aprile 2011

Funzionamento e montaggio delle valvole di sicurezza

Le valvole di sicurezza sono componenti che sono in grado di aumentare il livello di sicurezza di un impianto termoidraulico per impedire che ci sia una pressione estremamente pericolosa nell’impianto. In Italia e in Europa l’utilizzo e l’installazione sono definiti dalla “direttiva apparecchi a pressione” che specifica che è necessario adottare tali valvole di rilascio in sicurezza su recipienti in pressione quali caldaie, pentole in pressione e tubazioni. Negli Stati Uniti, invece, le normative di riferimento sono “ASME Boiler and Pressure Vessels Code”.


Quali sono i settori principali di applicazione?

Le valvole di sicurezza possono ricoprire molti impieghi e hanno un range di diffusione molto ampio. I campi principali sono:
- Energetico, sia per lo stoccaggio che per il trasporto;
- Petrolchimico;
- Navale;
- Industrie chimiche e farmaceutiche;
- Impianti per olio e gas.


Principio di funzionamento delle valvole di sicurezza

Genericamente, le valvole di sicurezza presentano una connessione di ingresso collegata al processo e una connessione di scarico che può essere aperta all’atmosfera o collegata ad una tubazione di recupero.

Le valvole presentano nella parte interna un boccaglio con sezione che va a restringersi fino alla parte terminale. Esso forma un anello su cui agisce un otturatore a molla che può essere regolato mediante una vite con piattello disposta nella parte superiore della valvola.  Sia la superficie dell’otturatore che quella dell’anello sono lucidate e rettificate, garantendo un’ottima tenuta metallo-metallo.
Quando il processo esercita la sua pressione, tramite il boccaglio, sull’otturatore, si genera una forza dovuta all’azione resistente della molla. Ad un certo punto, però, la pressione supera la forza di resistenza e, quindi, l’otturatore è costretto a sollevarsi e il fluido passa radialmente. È presente una sporgenza verso il basso che convoglia il fluido ad altissima velocità e provoca una tale forza sull’otturatore da generare l’apertura completa della valvola.
Se, al contrario, la pressione cala sotto un certo livello, la valvola svolge il meccanismo opposto e si chiude.


Come si installano le valvole di sicurezza?

Il montaggio delle valvole di sicurezza può essere fatto indistintamente in orizzontale o in verticale. L’importante è evitare di disporle in posizione capovolta, per evitare che si formi un accumulo di impurità che possano andare a danneggiare, con il tempo, il piattello di tenuta. Inoltre, non sono previste e non devono essere presenti delle valvole di intercettazione tra la valvola di sicurezza e il dispositivo da proteggere.

Un’altra regola importante riguarda la condotta di scarico:
- Non deve interferire con il regolare funzionamento della valvola;
- Il diametro deve essere almeno uguale a quello del raccordo di uscita.


La manutenzione delle valvole di sicurezza

Le valvole di sicurezza devono essere controllate periodicamente per accertarsi che funzionino in maniera corretta. Per questo, talvolta, è presente una leva che permette di controllare il bloccaggio ma non è in grado di fornire informazioni sulla taratura.
Per queste ragioni, le valvole vanno smontate e controllate su dei banchi di taratura andando a controllare mediante l’applicazione di una pressione crescente di aria.


 

19/08/2019


Vedi anche
19/11/2014 L'installazione della valvola di sicurezza Alcuni criteri di installazione della valvola di sicurezza all'interno dell'impianto

19/04/2013 Le disposizioni in materia di sicurezza offerte dalle valvole Gnali Bocia Le valvole di sicurezza sono studiate e progettate per lavorare a contatto con sistemi di accumulo dell'acqua calda per impianti sanitari

19/01/2014 Valvole di sfogo dell'aria: un eccellente soluzione termodinamica L'eventuale presenza di aria nell'impianto dev'essere evacuata attraverso opportuni impieghi di valvole di sfogo correttamente dimensionate

19/04/2015 Usare sui radiatori le valvole di sfogo aria automatiche. Un aiuto all'efficienza energetica degli impianti di riscaldamento usando le valvole di sfogo aria automatiche.

19/11/2019 Valvole di sfogo aria anche sulle caldaie Valvole di sfogo aria per impianti, caldaie e caloriferi automatiche per evitare il continuo azionamento


I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano 'prodotto editoriale'.