CATEGORIE
Minicentraline (1)
Resistenze elettriche (1)

ARCHIVIO
novembre 2022
ottobre 2022
settembre 2022
agosto 2022
luglio 2022
giugno 2022
maggio 2022
aprile 2022
marzo 2022
febbraio 2022
dicembre 2021
novembre 2021
ottobre 2021
settembre 2021
agosto 2021
luglio 2021
giugno 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
maggio 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
aprile 2011

Le diverse applicazioni delle resistenze elettriche

Il riscaldamento di acqua risiede nelle resistenze elettriche che, in dimensioni differenti, assicurano un flusso termico adeguato

Le esigenze delle utenze sono ormai diventate smisurate, a tal punto da portare le aziende a sviluppare interi reparti di ricerca e sviluppo in grado di seguire le logiche di mercato e soddisfare la clientela.
Anche nel mondo della raccorderia idraulica questa tendenza si è fatta sentire, non solo nel settore prettamente terziario di vendita al dettaglio, ma anche nell’industria primaria e secondaria dove le materie prime vengono lavorate per ottenere componenti utilizzabili ad esempio all’interno di scaldabagni e bollitori come le resistenze elettriche.
Esse sono costituite in Rame, un metallo che presenta una caratteristica essenziale per lo scopo alla quale le resistenze elettriche sono sottoposte. Infatti il rame ha un ottima resistenza alla corrosione, che lo rende perfetto per lo scopo al quale è destinato.
Infatti le resistenze elettriche devono resistere alla corrosione in ambienti con condizioni particolari come temperature prossime o superiori ai 100 gradi centigradi e pressioni superiori a quella ambiente. Il rame quindi fa si che si si crei uno strato protettivo che protegge la resistenza elettrica.
Le resistenze, inoltre, lavorano ad un voltaggio che in genere è di 220 V monofase e, in alcuni casi, possono essere disposti modelli che vanno da 110 fino a 240 Volt.  Inoltre, sono disponibili resistenze elettriche che richiedono potenze che vanno da 1000 a 3000 Watt, a seconda delle esigenze produttive necessarie.


Caratteristiche ed applicazioni delle resistenze elettriche

Le resistenze elettriche sono componenti che si oppongono al passaggio della corrente elettrica producendo calore tramite Effetto Joule. Tale opposizione dipende principalmente da:
- Materiale di realizzazione delle resistenze;
- Dimensioni: in particolare l’area e la lunghezza;
- Temperatura del dispositivo.
I materiali di realizzazione possono essere differenti e presentano caratteristiche particolari che ne favoriscono l’applicazione a seconda del contesto. La scelta delle dimensioni, inoltre, può rappresentare un compromesso tra gli spazi disponibili in esercizio e le caratteristiche si vogliono ottenere.

Progettare correttamente questa tipologia di componenti rappresenta un’esigenza per poter ridurre le perdite di calore e di energia, soprattutto nel contesto contemporaneo. Infatti, tali componenti possono essere utilizzati in moltissime applicazioni, tra le quali:
- Scambiatori di calore;
- Impianti elettrici di diversa natura;
- Impianti di riscaldo del materiale in ambito industriale;
- Elettrodomestici (forni, fornelli ed altri componenti comunemente reperibili in ciascuna abitazione;
- Stufette elettriche per il riscaldamento domestico;
Seppur questi siano solamente degli esempi pratici facilmente riscontrabili nella realtà, esistono numerose altre applicazioni nelle quali l’utilizzo delle resistenze risulta fondamentale.
Come già accennato precedentemente, appare chiaro che tutte le fasi che vanno dalla progettazione alla messa in esercizio con conseguente manutenzione concorrano alla creazione di prodotti di qualità elevata.

27/10/2022


Vedi anche
27/11/2017 Resistenze elettriche tubolari in rame puro Per la costruzione delle resistenze elettriche tubolari si utilizzano rame puro e ottone di prima qualità italiano.

27/09/2015 La qualità delle resistenze elettriche per il riscaldamento Le resistenze elettriche per il riscaldamento vengono prodotte con materiali do primissima qualità per garantire la loro durata

27/03/2013 Le caratteristiche delle resistenze elettriche Le resistenze elettriche sono utilizzate per scaldare fluidi come l'acqua all'interno di boiler o scaldabagni, operando a temperature relativamente basse

27/01/2017 La tenuta tra i particolari delle resistenze elettriche Resistenze elettriche realizzate con materiali di prima qualità per garantire resistenza a durata nel tempo

27/11/2021 Le resistenze elettriche per il riscaldamento dell'acqua Le resistenze elettriche per riscaldamento utilizzate in scaldabagni e bollitori in pressione o aperti


I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano 'prodotto editoriale'.