CATEGORIE
Minicentraline (1)
Resistenze elettriche (1)

ARCHIVIO
novembre 2021
ottobre 2021
settembre 2021
agosto 2021
luglio 2021
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
aprile 2011

Raccordi per il gas: studio, progettazione e produzione

Come le varie tipologie di gas influenzano la produzione di raccordi? Risponde Gnali Bocia, azienda produttrice di raccordi con decenni di esperienza in campo.

Lo studio, la progettazione, la produzione e la messa in esercizio dei raccordi per il gas, così come lo sviluppo tecnologico correlato, sono fortemente dipendenti dalla tipologia di gas che viene veicolato all’interno di un circuito. Infatti, le proprietà chimiche e fisiche possono andare ad impattare enormemente sia sul materiale di realizzazione dei tubi e dei raccordi, sia sulla geometria di questi.
Risulta, dunque, importante andare ad analizzare le differenti caratteristiche dei gas e, conseguentemente, le opportunità e le criticità connesse con il loro utilizzo, sia dal punto di vista dell’efficienza energetica, sia da quello della sicurezza strutturale degli impianti in esercizio.

Il gas metano è un gas idrocarburo semplice presente in giacimenti sotterranei e caratterizzato da un atomo di carbonio e quattro atomi di idrogeno. In condizioni di temperatura e pressione ambiente, le sue caratteristiche sono:
- Incolore: un’eventuale perdita non è rilevabile alla vista;
- Inodore: un’eventuale perdita non è rilevabile nemmeno all’olfatto e per questo, a norma di legge, viene aggiunto nelle applicazioni civili e domestiche anche un gas odorizzante;
- Fortemente infiammabile: la combustione, in condizioni standard, rappresenta la reazione più comune, mentre le altre reazioni avvengono solamente a pressioni e temperature elevate;
- Volatile: tende ad andare verso l’alto a causa della sua densità notevolmente inferiore a quella dell’aria.

Il Gas di Petrolio Liquefatto (GPL) è un gas alle temperature e pressioni ambientali ma, per facilitarne il trasporto, viene portato a pressioni elevate implicando la liquefazione, riducendone il volume e consentendo un immagazzinamento più efficace. In realtà, non si tratta di un gas singolo ma di una miscela tra il 70% di normal-butano e il 30% di propano. Le sue caratteristiche sono:
- Densità elevata: tende a stare vicino al suolo e a sedimentare in basso;
-Infiammabilità: è un gas infiammabile che può portare ad esplosioni, anche violente.
A causa di queste caratteristiche, l’utilizzo in ambienti sotterranei è regolato o, addirittura, proibito: ne è un esempio il regolamento relativo ai parcheggi sotto il livello del suolo.

Sulla base di queste analisi preliminari, è facile intuire come vi siano delle caratteristiche similari e delle proprietà notevolmente differenti tra i due gas principali veicolati negli impianti. La realizzazione dei raccordi per il gas deve tenere conto di tali caratteristiche oltre a quelle di interazione del gas con il materiale del raccordo stesso: infatti, può dar luogo a fenomeni corrosivi che portano al danneggiamento, anche rapido, dei componenti fino al cedimento completo o parziale, con relative problematiche strutturali.
Per questi motivi, tutte gli studi volti alla realizzazione dei raccordi per il gas devono dare uno sguardo a 360° su tutti i fattori che possono andare ad influire, istantaneamente o nel tempo, sulle prestazioni dei componenti che si vogliono andare a produrre.
18/10/2021


Vedi anche
18/05/2021 La fabbricazione secondo norma dei raccordi idraulici I raccordi idraulici fabbricati da Gnali Bocia sono commercializzati in molti Paesi del mondo, Russia compresa.

18/12/2019 La gamma di resistenze elettriche tubolari In funzione delle esigenze pratiche, Gnali Bocia ha dotato il proprio catalogo di una determinante scelta di resistenze elettriche tubolari

18/06/2020 I regolatori di bassa pressione utilizzati per gpl e gas I regolatori di bassa pressione, presenti in molteplici dimensioni e varianti, vengono utilizzati nella manutenzione e gestione di flussi di gas e gpl

18/05/2020 Raccordi in ottone prodotti da Gnali Bocia I prodotti di raccorderia in ottone progettati da Gnali Bocia speziano da componenti atti all'uso a contatto con fluidi comprimibili e incomprimibili.

18/06/2021 Le resistenze per scaldabagni: funzionamento teorico e pratico Le resistenze elettriche corazzate per scaldabagni del catalogo Gnali Bocia, elemento fondamentale per l'impianto elettrico.


I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano 'prodotto editoriale'.